Alcuni problemi tecnici rallentano i piloti del GM Racing Team al Mugello

Paura per Matteo Tavella, incappato in una caduta, che condiziona i suoi compagni

Dopo la pioggia del quarto round di Misano Adriatico, che ha condizionato molte gare del
Trofeo Italiano Amatori, una splendida giornata di sole ha fatto da corollario alla tappa
toscana del Mugello, che ha offerto gare entusiasmanti e combattute in ogni classe, dove i
piloti al via nonostante le vacanze estive, sono stati  oltre 150.

Tra le fila del Moto Club Drivers Cuneo erano impegnati nel Trofeo Italiano Amatori il
chiusano Matteo Tavella, il roccavionese Simone Barale ed Antonio Panella di Villafalletto
nella classe 600 mentre il cebano Sergio Carrara correva, come di consueto, nella 1000.

Qualche problema di troppo è emerso però fin dalle prove libere del venerdì, con i cuneesi
impegnati a fare i conti con le temperature molto calde, che hanno messo in crisi le moto,
curate dalla Penny Racing Service.

Le qualifiche del sabato sono state condizionate, per i portacolori del GM Racing Team,
dalla caduta di Tavella in qualifica 2, episodio che ha richiesto l’intervento dell’ambulanza
con conseguente esposizione della bandiera rossa. Per fortuna “solo” un trauma cranico
per il chiusano, che non ha potuto prendere parte alla gara.

Qualifiche quindi che hanno scosso gli altri membri del team, piazzando Antonio Panella e
la sua Honda al 24° posto in griglia mentre dietro Simone Barale, nuovamente alle prese
con qualche problema di assetto ha centrato la  32^ piazza.

Sergio Carrara è riuscito a qualificarsi con il 23° tempo nella classe 1000 Base.
La gara della domenica, svoltasi sulla distanza di 10 giri dei 5.245 metri del tracciato
toscano, si è corsa con un cielo terso e con molto caldo. Nella gara della 600 qualche
problema in avvio limita Panella mentre Barale centra di nuovo una partenza a fionda,
trovandosi nei 20 già alla prima curva. Il buon ritmo imposto dal pilota di Villafalletto,
Antonio Panella, lo porta a risalire lo schieramento fino alla 24^ posizione assoluta, 10° di
categoria mentre il roccavionese Simone Barale, dopo la bella partenza, ha lottato per
tutta la gara con la sua Yamaha, tagliando il traguardo solamente in 30° posizione
generale e 17° di categoria. Nella classe 1000 Base Sergio Carrara ha portato a termine
una gara sofferta per il gran caldo col 17° piazzamento finale, ma con un’ottima nona
posizione nella categoria riservata agli Over 50.

“Sicuramente la caduta di Tavella ha condizionato la gara, ma non esco per nulla
soddisfatto da questo weekend di gara – ha dichiarato il roccavionese Simone Barale -, in
quanto non riesco a trovare un assetto che mi permetta di curvare in modo più efficace.
Per l’ultima gara proveremo a tornare all’assetto 2015, sperando di tornare a guidare come
l’anno scorso. Come sempre è doveroso un ringraziamento per il supporto fornito dalla mia
famiglia e da mio papà Duilio, sempre presenti, oltre agli sponsor che anche quest’anno
hanno permesso di realizzare questo sogno: Poppi Clementino S.p.A., Magazzini Edili
Tontine, Tipolito Martini, Ri.Ver.Plast S.r.l., Isaema Solution, CTM S.r.l., MOSS S.r.l.,
Impresa edile Rinaudo & Margaria, Studio Quality S.r.l, Proforma Consulting, Publitalia
S.n.c. e Bar “Il Sorriso” e “D’Angelo” di Roccavione. Un ringraziamento speciale va alla
Ri.Ver.Plast S.r.l. di San Lorenzo di Peveragno, che con la bravura e la disponibilità del
loro personale mi hanno permesso di essere presenta alla gara, dopo la caduta di
Misano”.

Credo che vedere il nostro compagno caderci davanti non ci abbia aiutati – queste sono
state le prime parole di Antonio Panella – ma è sempre un’emozione enorme essere al
Mugello. Peccato per la gara, perché al via non so come ma avevo la terza dentro al posto
della prima e così mi sono trovato a dover risalire lo schieramento dall’ultima posizione,
riuscendo comunque a trovare un buon passo gara, il che mi ha permesso di disputare,
tutto sommato, una buona gara. Ringrazio gli sponsor che mi appoggiano per questo mia
nuova avventura: Top Serramenti, Favole S.r.l., O.P. Elettronica, e il team che mi ha
supportato nell’organizzare la stagione”.

“Peccato per la caduta, di cui non ricordo nulla – riporta il chiusano Matteo Tavella -,
perché avevo rimesso a posto la moto dopo alcuni problemi tecnici e stavo ritrovando un
buon ritmo, ma l’importante è tornare in forma per affrontare al meglio il 2017, non potendo
partecipare alla gara conclusiva della stagione. Ringrazio gli sponsor che mi assistono per
la stagione: Profilumbra S.p.A, Equipaggiamenti Speciali S.n.c., BCC di Pianfei e Rocca
de’ Baldi, Ge.la.mo. S.r.l., Cabiria Discoclub e Ramondetti S.r.l.”.

“Alla mia età il gran caldo condiziona le performance – ha riferito il veterano delle corse
Sergio Carrara – ma riuscire a portare al traguardo la mia Aprilia è sempre una
grandissima soddisfazione. A fine settembre torneremo nuovamente al Mugello, dove
spero di riuscire a tornare sui tempi del 2015. Ringrazio il mio sponsor, la C.M. IMPIANTI
S.r.l., che continua a sostenermi”.

L’appuntamento è per il weekend del 2 ottobre, quanto si tornerà nuovamente
sull’Autodromo Internazionale dei Mugello.

diemme