ALFIERI PRIMO A SQUADRE NELL’”OVERTURE” DELL’ENDURO DI GRANOZZO

 

Come ormai consuetudine per il campionato Piemontese Enduro, la stagione si è aperta in quel di Granozzo, in provincia di Novara, dove i 250 piloti presentatisi al via hanno affrontato il primo impegno del 2017. La gara si è dimostrata piacevole e, pur non potendo contare su di un percorso particolarmente impegnativo, ha comunque offerto ben 3 prove speciali al giro, che l’hanno resa molto movimentata e spettacolare per il pubblico.

La lotta per la conquista della prima posizione assoluta si è rivelata molto avvincente, con un testa a testa tra Jordi Gardiol dell’Alfieri e Michele Musso del Granozzo. Musso di rivelava comunque sempre costantemente più veloce, seppur di pochissimo, dell’avversario ed accumulava un piccolo vantaggio che poteva amministrare nelle ultime prove ed imporsi nel finale con poco più di 4” di vantaggio.

Sul terzo gradino del podio dell’assoluta e della Top Class saliva Andrea Giacchero, dell’Azeglio, che precedeva Matteo Sordo ed il lombardo “ospite” Fabio Volpi.

I colori del Moto club Alfieri hanno colto una convincente affermazioni tra i Cadetti, la classe riservata ai più giovani, con il primo posto di Edoardo Alutto e con il terzo posto del “gemello” Filippo, mentre a completare il podio ci ha pensato Pietro Freno, secondo, davvero un bel terzetto di “ragazzi terribili”.

Tra le lady, 5 al via in questa occasione, si è imposta Susanna Grasso che ha preceduto Sabrina Lazzarino, in sella alla piccola 50 cc ed Alessia Martucci Zecca.

Nella 50 codice si è imposto Jacopo Romeo del Major, che ha preceduto Andrea Donetto e Carlo Oberto.

Buone prestazioni tra gli Junior per Stefano Costa, mentre tra i Senior il migliore è stato Mattia Coppo e tra i Major Marco Petracca. La classe Veteran è andata a Sergio Calvi mentre tra i Territoriali i “nuovi arrivati” (ma molto esperti crossisti) Andrea Cimberio e Nicola Lauro hanno occupato nell’ordine le prime due posizioni.

Al moto club Alfieri di Asti è andata la classifica a squadre dopo un bella lotta con i “padroni di casa” del Granozzo. Una vittoria molto combattuta e quindi anche per questo ancor più importante, in un confronto con avversari molto motivati e sospinti ancora di più dal correre “in casa”.

 

 

massimo dellepiane

 

Clicca qui per accedere alla photogallery