Boffa primo assoluto a Cerrina, Alfieri si impone tra le squadre

Ci sono voluti ben 23 anni ma alla fine l’Enduro “vero” è tornato in Val Cerrina, una
località dove si è fatta la storia di questa specialità. Il Moto Club Italo Palli ha finalmente
riportato alla luce una manifestazione che mancava da troppi anni (ultima edizione nel 1993),
consentendo anche ai piloti più giovani di ripercorrere le stesse strade e sentieri che videro
muovere i primi passi “piemontesi” della allora Regolarità. I più “anziani” ( o meno giovani ….)
ricordano come in queste zone di disputassero già gare negli anni ’50, a cui partecipava un
giovanotto alle prime armi quel Mario Ferrero a cui il fuoristrada deve veramente molto, non
solo in Piemonte !

Il Palli ha quindi presentato, per questa penultima prova del campionato regionale che si
è disputata del 2 Ottobre, una manifestazione un po’ vecchio stile ma dai contenuti comunque
particolarmente attuali, con 2 prove speciali ”in linea” molto tecniche Su un percorso
decisamente adatto alle proprie caratteristiche, Umberto Boffa del Moto Club Alfieri ha tirato
fuori tutta la sua grinta e con una prova estremamente veloce e regolare ha fatto segnare il
miglior riscontro cronometrico di giornata, imponendosi nella Top Class e nella classifica
assoluta.

L’affermazione di vertice del sodalizio astigiano è stata completata con ben 6 piloti tra i
primi 8 dell’assoluta, con Jordi Gardiol, sfortunato per un “salto” di catena nel primo tratto
cronometrato che gli faceva perdere una trentina di secondi, al terzo posto, Matteo Sordo
quarto, Luca Politanò sesto, Federico Peila settimo e Christian Natta ottavo.

Il dominio dei piloti astigiani è stato interrotto solo dalla eccellente prestazione di
Michele Musso, del Granozzo, che ha lottato per tutta la gara per la posizione di vertice ed alla
fine ha dovuto cedere al solo Boffa, cogliendo comunque un eccellente secondo posto assoluto.

Tra gli altri protagonisti della gara da segnalare anche Flavio Dagatti, del Boffa, quinto
assoluto e di Davide Fiore e Stefano Costa nella Categoria Under 23, mentre tra le Lady la
velocissima Raissa Terranova ha preceduto Anna Sappino. Tra le squadre era l’Alfieri ad imporsi
dopo una bella lotta con il Granozzo che doveva rinunciare alla prestazione del suo “gioiello”
Matteo Cavallo, fermo fin dalla prima prova speciale per un problema tecnico.

Per finire, segnaliamo che il premio alla memoria di Mario Ferrero è andato al
concorrente più giovane in gara, Michele Giordano del MC Dogliani, “classe” 2002.

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

massimo dellepiane