Buon successo, a Busca, per gli Internazionali d’Italia di Supermoto Tante belle gare, anticipate per paura della pioggia, con un pilota cuneese vincitore della S3

L’esperimento nato dall’accordo tra il Moto Club Drivers Cuneo e Lilia Imani insieme al figlio Cesare Speranza, gestori del Circuito Internazionale di Busca, per portare nel cuneese una prova valida per gli Internazionali d’Italia si Supermoto, è pienamente riuscito, grazie anche alla collaborazione del Promoter Offroadproracing e della FMI.

Settantasette conduttori, provenienti da tutta l’Italia e dall’estero, suddivisi in cinque categorie, si sono presentati alle operazioni preliminari. C’è però da dire che numerosi infortuni o problemi alle moto hanno impedito ad almeno una decina di possibili protagonisti, di essere presenti a questa terza prova di campionato.

Tutto è filato liscio, a parte qualche incidente che ha costretto medici e paramedici ad intervenire, mandando anche due o tre piloti all’ospedale per dei controlli. La gara ha subito alcune modifiche di orario, in quanto si temeva la pioggia, che è scesa lievemente poco prima delle quindici e verso la fine dell’ultima manche.

Il primo via ha visto protagonisti i piloti della classe S4, che sono scesi in pista verso le 12,20 con Kevin Vandi autore di una gara solitaria, confermata anche in gara due, mentre alle sue spalle hanno lottato per salire sul podio Matteo Traversa, David Clementi ed Alexandre Di Maggio (Drivers Cuneo, Team Lux).

Subito dopo è stato dato il via alla gara che ha visto accorpare due classi, la S3 (riservata agli under 24) e la S5, dato il basso numero di partenti, con classifiche finali separate. Il giovane nizzardo Kevin Negri (Drivers Cuneo, Team Lux), si è confermato al vertice della classifica in quanto, dopo aver fatto sua la pole, ha vinto alla grande gara uno ed ha superato Erik Testoni, che era appaiato con lui al comando della classifica, anche in gara due, aggiudicandosi la giornata e la tabella rossa di leader del campionato. Alle loro spalle si è piazzato Christian Bellemo mentre nella S5 Giuseppe Verdelli si è imposto sul Marzio Ravaioli e su Livio Landolfi (Drivers Cuneo, Team Gazza Racing).

 

La classe S2 è stata quella che ha radunato più partenti: ventitre. La vittoria assoluta è andata al transalpino Mickael Amodeo, che ha preceduto Giulio Lorenzini ed Ivan Chiariotti. Buona prova del trinitese Mauro Cucchietti (Drivers Cuneo, Team Gazza Racing), che si è piazzato quarto mentre il bernezzese Fabrizio Fissolo (Emme X Emme, Gazza Racing) è giunto sedicesimo ed il francese del Drivers Cuneo Florent Athias ventiquattresimo.

 

Infine la categoria più spettacolare, che vedeva al via i migliori piloti della Supermoto, anche se, a causa di infortuni, era priva di ben cinque protagonisti, compreso il capo classifica Markus Patrick Class, con colpi di scena a ripetizione, che hanno infiammato le due gare, aventi come protagonisti il tedesco del Team L30 Racing Marc Reiner Schmidt, vincitore di entrambe le manche, insidiato da Elia Sammartin in gara uno e da Pavel Keimar nella seconda frazione, che hanno però compromesso la loro posizione finale a causa di scivolate, lasciando quindi i gradini del podio a Diego Monticelli ed a Luca D’Addato.

 

Al termine della gara la Signora Lilia Imani, proprietaria del Circuito di Busca, si è detta soddisfatta per la buona presenza di pubblico mentre il Moto Club Drivers ha avuto la soddisfazione di vedere sul gradino più alto del podio della classe S3 uno dei suoi piloti, il francese Kevin Negri, che comanda ora la classifica di campionato ed i buoni risultati di Mauro Cucchietti, Livio Landolfi ed Alexandre di Maggio.

 

Dario Malabocchia