JORDI GARDIOL, MICHELE MUSSO ED ANNA SAPPINO A PODIO CAMPIONATO ITALIANO ENDURO UNDER DI MARSAGLIA

 

L’inizio di stagione dell’Enduro non ha concesso grandi pause ai piloti dell’Enduro e dopo solo due settimane dalla prova d’apertura di Arma di Taggia, i concorrenti delle categorie Under e Senior si sono ritrovati domenica 2 Aprile in quel di Marsaglia (PC) per la disputa del secondo round del campionato Nazionale loro riservato.

La gara, organizzata  dal Motoclub 57 in collaborazione con il Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, ha visto graditi ospiti d’onore i piloti del Motomondiale Danilo Petrucci ed Enea Bastianini che, dopo aver assistito alla manifestazione, hanno partecipato alla premiazione.

I piloti piemontesi ancora una volta sono stati autori di ottime prestazioni, confermando le positive performances della prima prova. Sul podio di classe E2 Junior, in seconda posizione dopo aver fatto segnare il miglior tempo in due speciali, si è pizzato il pinerolese dell’Alfieri Jordi Gardiol, che conferma così la sua posizione in campionato. Podio, terzo posto di classe, anche per Michele Musso (Granozzo) in classe E2 Senior e per Anna Sappino (Altaserra) tra le Lady. Nella stessa classe si sono piazzate quarta Raissa Terranova (Altaserra), sesta Susanna Grasso (Altaserra) e settima la giovanissima Sabrina Lazzarino (Alfieri).

Ottimi risultati sono venuti anche da Stefano Costa (Granozzo), Igor Brunengo (Granozzo), Andrea Giacchero (Azeglio), Umberto Boffa (Alfieri) e Matteo Sordo (Alfieri).

Alla gara di Marsaglia hanno partecipato anche i piloti della categoria Elite, i più forti in campo nazionale che in questa occasione hanno corso fuori classifica. In questa classe si è registrata l’ottima prestazione del piemontese Matteo Cavallo, giunto terzo assoluto.

L’enduro regionale piemontese si appresta ora ad ospitare l’impegno più importante dell’anno, il Campionato Italiano – Assoluti d’Italia, che si disputerà a Viverone domenica prossima 9 Aprile, con organizzazione a cura del Motoclub Azeglio.

 

 

 

 

 

massimo dellepiane