MICHELIN POWER DAYS 2017 Misano World Circuit “Marco Simoncelli” – 22 e 23 aprile 2017

Replicata la formula di successo che apre gli autodromi a tutti i praticanti

Trecento motociclisti in pista a Misano per i Michelin Power Days 2017

Debutto molto positivo per il nuovo pneumatico stradale sportivo Power RS

L’emozionante incontro con i mille partecipanti al Memorial Simoncelli

Clicca qui per il video dell’evento

Clicca qui per la photogallery

 

Quasi trecento motociclisti hanno posato le proprie gomme sull’asfalto del Misano World Circuit “Marco Simoncelli” per il primo dei due appuntamenti stagionali con i Michelin Power Days.

In un week end che ha goduto di condizioni meteo ideali, con prevalenza di sole e temperature fresche nelle prime ore della giornata, ha dunque spiccato il volo il grande evento che Michelin promuove annualmente per la propria clientela.

Basta infatti acquistare un treno di gomme delle gamme Power da un rivenditore autorizzato per vedersi offrire la grande opportunità di girare gratuitamente su una pista “vera” e di provare tutte le emozioni che regala questa esperienza, in condizioni di massima sicurezza.

Un’occasione che evidentemente pochi si fanno scappare come dimostrano i grandi numeri registrati a Misano Adriatico e che ha trovato riscontro nell’entusiasmo, nell’atmosfera di grande passione e impegno che si è costantemente respirata nei due giorni, in un paddock affollato e vivace.

E in molti hanno voluto dare un benvenuto festoso e carico di fiducia all’ultimo arrivato della compagnia, il nuovo pneumatico stradale sportivo Power RS, sicuramente attratti dalle inedite caratteristiche della copertura ma anche dai lusinghieri giudizi espressi dai tecnici. Il prestigioso ed indiscutibile Motorrad Test Center, dopo aver affermato che “in termini di sicurezza, il Power RS si impone come nuovo riferimento”, ne ha sancita “la migliore stabilità” rispetto alla concorrenza “in una sequenza di curve”, concludendo con un giudizio che sa di promozione con lode: “estremamente agile, con un’eccezionale stabilità direzionale ed una tenuta impeccabile in curva. Tutto questo permette a Michelin di vincere (e non solo in termini di punti)”.

Tra turisti e sportivi, pistaioli di lungo corso e neofiti dei circuiti (ovvero l’intera galassia dei motociclisti, che Michelin ha l’obiettivo di far scendere in pista), sono stati tanti quelli che hanno dato la preferenza all’RS, approvando il nuovo profilo dell’anteriore e le mescole derivate dalla competizione e apprezzando aderenza, stabilità e agilità.

In termini di quantità, la leadership rimane comunque saldamento in mano al Power Cup Evo, ormai uno dei beniamini di chi ama una guida più sportiva anche su strada e di chi effettua più uscite all’anno in pista. Facile, versatile, affidabile, questo pneumatico garantisce elevatissime prestazioni e consente di ottenere ragguardevoli performance, assecondando stili e preferenze del motociclista.

La prima tappa dei Michelin Power Days 2017 ha poi conosciuto un momento eccezionale, forse irripetibile, quando ha aperto le sue porte ai partecipanti al concomitante raduno ufficiale promosso dai 58 Boys per onorare la memoria del grande Marco Simoncelli.

Mille motociclisti, probabilmente anche di più, sono entrati sul nastro d’asfalto, a loro si sono uniti alcuni partecipanti all’evento Michelin, e questo interminabile serpentone ha coperto per due volte il tracciato, trasmettendo emozioni forti e suscitando autentica commozione.

I Michelin Power Days hanno dunque offerto ai propri ospiti anche l’opportunità di vivere dall’interno un altro evento eccezionale, mettendoli direttamente in contatto con la leggendaria passione motoristica della Romagna e creando un collegamento con quel mondo delle competizioni di cui il Sic è stato immenso protagonista, purtroppo per troppo poco tempo.

La formula dell’appuntamento ha ripreso quella già ampiamente collaudata negli anni precedenti, affidando al M.C. TTN Racing Club di Novara il compito di affinarla ed arricchirla ulteriormente.

Lo staff presieduto da Alessandro De Gregori, che con Michelin già collabora attivamente come organizzatore, per il terzo anno, del Campionato Regionale Piemonte di Velocità (nel 2017 cinque prove, inserite nel Trofeo Motoestate), non si è fatto pregare ed ha compiuto una serie di scelte tutte all’insegna della qualità.

Ogni iscritto, assegnato in base alle prestazioni auto-dichiarate (e poi ad una verifica dei tempi) ad uno dei tre gruppi Amatori, Esperti e Veloci, ha avuto diritto gratuitamente a quattro turni di prove libere di 20’ ciascuno. Oltre ad un omaggio di benvenuto, con gadget e materiale informativo, del “pacchetto” hanno fatto parte il pranzo, offerto nella hospitality in stile Moto GP, personalizzata Michelin, il servizio cronometraggio attraverso transponder, garantito da specialisti di rango come Perugia Timing, briefing tecnico-sportivo, assistenza pneumatici curata dai tecnici di Bergamo Gomme, direttamente dalle competizioni, la vigilanza notturna dei box, un nutrito gruppo di graziosissime hostess informate ed operative (tutt’altro quindi che semplici “belle statuine”) e, non ultima, la presenza di due istruttori – apripista d’eccezione: Fausto Ricci, ormai presenza fissa ai Michelin Power Days, un vero “allenatore” in pista, attento, appassionato, sempre vigile e prodigo di preziosi suggerimenti, accompagnato stavolta da un ex-campione del mondo, il venezuelano Carlos Lavado, personaggio vulcanico, generoso, dotato di grande comunicativa. Impegnato nelle telecronache del motomondiale, Marco Lucchinelli non ha potuto dare la propria piena disponibilità ma non è riuscito a tenersi lontano da una manifestazione alla quale è ormai affezionato e si è dunque trattenuto sabato mattina nel paddock prima di prendere la strada verso gli studi televisivi.

Come sempre, al di là degli aspetti organizzativi, che anche l’occhio più distratto non può non cogliere, lo spirito più autentico dei Michelin Power Days serpeggia nei box, nei camper, sotto le tende e i gazebo, dove i motociclisti si incontrano prima di calcare la pista, poi tornano per commentare la propria prova e quella dei compagni di turno, si scambiano pareri, esprimono opinioni. Un caleidoscopio di idee, emozioni, gioie e anche piccole delusioni impossibile da raccontare ma non difficile da immaginare.

Per lo più in gruppi, anche nutriti (come quelli, immancabili, provenienti dalla Calabria, dall’Abruzzo – con l’irrinunciabile scorta di “arrosticini” – o dal Veneto, solo per citarne alcuni), molti con famiglie e bambini o con i colleghi, come la squadra formata da militari dell’Esercito, i quasi trecento motociclisti hanno fatto convergere le proprie strade su Misano provenendo veramente da ogni angolo d’Italia, isole incluse.

Non è mancato il tocco femminile (e d’altra parte sarebbe stato molto strano il contrario), con almeno tre esponenti di un “gentil sesso” sempre più a proprio agio anche su moto che un tempo si sarebbero considerate adatte solo a rudi bikers. Così mentre Tatjana Jeremic, dopo trent’anni di esperienza su strada, ha scelto i Michelin Power Days e Misano per la prima uscita in pista e la prima esperienza con pneumatici di questa marca, l’imolese Chiara Grilli, trentenne, capace di partire un giorno per il Mugello per provare l’ebrezza della pista senza alcuna esperienza, dopo essersi affidata alla scuola di Fausto Ricci ha potuto fare anche il suo “battesimo” sul tracciato romagnolo. Non si è risparmiata, ancora una volta nel ruolo di tester, la piemontese Simona Pastroni, ex-harleysta, da due anni impegnata solo in pista con una quindicina di uscite a stagione, già presente in Qatar all’evento di lancio internazionale dell’RS sulla pista di Losail per Dai De Gas Magazine, che a Misano ha girato con una Ducati 959, sempre equipaggiata con il nuovo pneumatico stradale sportivo.

Il secondo appuntamento con i Michelin Power Days è fissato per l’8 e 9 luglio all’Autodromo di Franciacorta (Brescia).

 

6 maggio 2017

 

Rif.:         Diego Mancuso, 347 7593717