Quarta prova del CRV – Venesia e Figerod protagonisti

All’autodromo Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari si è corso il quarto round del CRV Piemonte con gare vivaci e combattute.

Come di consueto l’appuntamento si è aperto con un doppio turno di qualifiche che hanno visto la wild card Fabio Villa imporsi con il miglior tempo in 1’11” 931 seguito da Wiliam Venesia in 1’112”64 e da Marco Manna in 1’12”712.
In gara ottima performance di Wiliam Venesia, su Kawasaki, che, nella Expert 1000, partito secondo in griglia, non solo conclude come primo di categoria, ma si aggiudica anche il primo posto nella Classifica Finale della Gara. Sin dal via la gara ha visto sin da subito in evidenza i suoi protagonisti: Villa, Venesia e Figerod con tutto il gruppo in grande bagarre. Purtroppo una brutta caduta di Villa al quarto giro ha obbligato la direzione gara ad esporre la bandiera rossa e a sospendere la gara. Alla ripresa mattatori sono rimasti gli stessi Venesia e Luca Figerod, su Suzuki, che era partito quinto in griglia ed alla fine conquista il secondo posto sia di categoria che della Classifica Finale. Terzo gradino del podio per Marco Manna e quarto per Alessandro Piovani, entrambi su Bmw.
Nella Expert 600 Alessio Bronzini, su Kawasaki, si aggiudica il primo gradino del podio con Alberto Pignatale, su Honda, che chiude alle sua spalle. Discreta soddisfazione per Antonino Di Gangi, su Kawasaki, che partito dalle retrovie conclude terzo di categoria.
Alessandro Sette, su Honda, nella Rookies 1000, sale sul gradino più alto del podio seguito a ruota da Augusto Selvatici, su Honda, che nonostante tutto in pista riesce a difendere la sua posizione sino alla fine. Terzo è Daniele Angelosanto, su Ducati che ha preceduto Alessandro Cortellazzi, anche lui su Ducati.
Combattutissima anche la Rookies 600 in cui Santo Distefano, su Kawasaki, conclude primo, mentre il secondo posto viene occupato da Marco Ghidini, su Suzuki. Il terzo gradino del podio è di Andrea Mardegan, su Bttd 2V. Quarto posto per Mauro Tommasi, su Honda, e quinto per Alex Bassino, su Kawasaki.

Roberto Goitre
Ufficio stampa CoRe FMI Piemonte