SUCCESSO PER IL TROFEO SKUBE DI SEZZADIO

Il “Maracchino Park” di Sezzadio (AL), gestito dall’appassionato Mauro Dieta, sta diventando sempre più “casa” per il Trofeo Skube che in questo primo appuntamento post-vacanziero, ha fatto registrare il  record di iscritti stagionale.

Oltre 100 sono stati infatti concorrenti che si sono presentati al via domenica 2 settembre nell’accogliente ed ormai collaudata location, già da diversi anni sede dell’intramontabile trofeo ideato oltre 20 anni orsono dall’eclettico Mirko Barisone.

Particolarmente apprezzata è stata l’iniziativa, prevista per tutti gli appuntamenti dell’anno, dei corsi riservati ai piloti del Minienduro, gestita dai tecnici federali della FMI. Circa 40 sono stati infatti i giovani concorrenti presentatisi al via che nella mattinata, affrontando un terreno reso particolarmente pesante dalle piogge della notte, hanno seguito i consigli e le indicazioni degli istruttori e nel pomeriggi, finalmente sotto un caldo sole, hanno potuto scatenarsi nelle prove cronometrate sul classico percorso fettucciato.

Il miglior risultato tra i Mini è stato ottenuto da Cesare Gandolfo, del motoclub Calvari, dopo una accesa lotta con il piemontese Alessio Gallo, giunto alla fine 2° assoluto. Ottime prove sono venute anche da Edoardo Alcaras, Edorado Gaglione, Elia Zucconi e dalla formidabile “lady” Aurora Pittaluga. Tra i vincitori di casse da segnalare anche Mattia Calastri, Angelo Cirignotta, Davide Grasso, Edoardo Boccellari e Paolo Piaquado.

Se i piccoli centauri hanno rappresentato uno dei motivi principali di questa manifestazione, non bisogna dimenticare l’alto livello di presente anche tra i piloti “grandi”. Ad impreziosire l’elenco partenti di hanno pensato nientemeno che Giorgio Grasso, Federico Brondi, Giacomo “Jack” Marmi e Andrea Martini, solo per citarne alcuni. Alla fine, dopo una lotta incertissima, il miglior risultato assoluto è stato ottenuto da Federico Brondi, lontano dalle gare da un po’ di anni ma sempre dotato di classe cristallina, che ha preceduto di 23 centesimi Martini, con Marmi e Grasso vicinissimi rispettivamente al 3° e 4° posto.

 

 

massimo dellepiane