Trofeo Italiano Amatori a Misano Adriatico

Trofeo Italiano Amatori. Antonio Panella sale sul podio di Misano Adriatico della 600
Simone Barale cade a due giri dal termine della 600 mentre Sergio Carrara è 18° nella
1000

Il week end di gare disputato a Misano Adriatico ha avuto due volti nettamente opposti:
caldo torrido nelle prove libere del venerdì ed in quelle ufficiali del sabato e giornata quasi
autunnale, con la pioggia che ha bagnato il Misano World Circuit Marco Simoncelli.

In programma vi erano, tra le altre, anche le gare del Trofeo Italiano Amatori, torneo
riservato ai non professionisti della velocità, giunto ormai alla sua quarta tappa ed
organizzato dal Moto Club Motolampeggio.

Per il Moto Club Drivers Cuneo – GM Racing Team erano in gara, per la classe 600 base
Antonio Panella e per la 600 avanzata Simone Barale mentre nella 1000 base c’era Sergio
Carrara. I piloti cuneesi hanno dedicato il week end ricerca degli assetti delle moto curate,
come sempre, dalla Penny Racing Service di Ravenna, per ricercare il miglior set up su un
circuito impegnativo e difficile da interpretare. Al termine delle prove ufficiali la griglia della 600 base/avanzata ha visto il roccavionese Simone Barale qualificarsi con il 24° crono
mentre il villafallettese Antonio Panella ha conquistato la 26^ casella. Nella classe maggiore, il cebano Sergio Carrara è riuscito a centrare il 28° tempo.

Ma, come si è detto, la domenica il meteo ha rimescolato tutte le carte con la pioggia, che
ha costretto il Direttore di Gara a dichiarare gara bagnata, riducendola ad otto giri, a causa
della pioggia che continuava a battere i 4.250 metri del circuito romagnolo.

Nella gara della 600 base/avanzata è stato il battesimo dell'acqua per Panella, che non
aveva mai corso in regime di "wet race" mentre Barale si è ritrovato nella sua condizione preferita, essendo un amante della pioggia. E proprio la sua propensione per l’acqua gli ha permesso di centrare la migliore gara della stagione, recuperando ben 18 posizioni in soli due giri, transitando al secondo passaggio in sesta posizione assoluta, seguito da Panella
anche lui partito molto bene, tanto da ritrovarsi fin dalle prime battute intorno alla decima
piazza. Il roccavionese, che stava mantenendo un ottimo passo di gara, avrebbe potuto lottare per il podio se a 2 giri dalla fine non fosse stato tradito dall’anteriore della sua Yamaha R6, che chiudendosi gli ha fatto terminare la gara nella ghiaia, mentre dietro avanzava molto bene Panella che, amministrando una gara intelligente e conservativa, è riuscito a portare la sua Honda CBR 600 RR al traguardo all’undicesima posizione finale assoluta, che gli è valsa il secondo gradino del podio della 600 base.

Gara bagnata anche per le "millone", in cui il veterano delle corse Carrara, scattato dalla ventottesima piazza, ha dimostrato un'ottima propensione alla gestione di una gara difficile sotto l’aspetto della pressione per cercare di tenere in pista i mezzi. Compito portato a termine egregiamente, facendo transitare la sua Aprilia RSV4 in diciottesima posizione, che gli ha consentito di portare a casa 39 punti per il campionato.

“E’ stato un weekend incredibile per me – ha dichiarato Antonio Panella – perché, nonostante un po’ di inesperienza che ancora pago con la pista asciutta, la gara di domenica mi ha permesso di giocarmela con piloti ben più esperti di me e questo primo podio, arrivato alla mia terza gara ufficiale, ripaga i tanti sacrifici che sto facendo per realizzare il mio sogno. Ringrazio la mia compagna Genny e il piccolo Alessandro per il sostegno e l’appoggio che mi danno e gli sponsor che mi permettono di correre in questo campionato: Top Serramenti, Favole S.r.l., Op Elettronica e tutto il GM Racing Team per il supporto tecnico logistico”

“Peccato davvero per la caduta a due soli giri dalla fine – questo è il rammarico del roccavionese Simone Barale -, perché stavo facendo la miglior gara della mia vita e se non fosse stato per la chiusura dell’anteriore forse avrei potuto giocarmi per la prima volta le posizioni che contano. Ma anche questo contribuirsi ad acquisire l’esperienza necessaria per poter migliorare. Adesso vado al Mugello ancora più carico. Grazie a mio papà Duilio che mi segue come un ombra e senza il quale non potrei stare e grazie agli amici e sponsor che sono venuti a trovarci per passare un weekend di passione e amicizia. Ringrazio naturalmente gli sponsor che mi supportano durante la stagione: Poppi Clementino S.p.A., Magazzini Edili Tontine, Tipolito Martini, Ri.Ver.Plast S.r.l., Isaema Solution, CTM S.r.l., MOSS S.r.l., Impresa edile Rinaudo & Margaria, Studio Quality S.r.l, Proforma Consulting, Publitalia S.n.c., Bar Il Sorriso e Panetteria D’Angelo”.

” Nonostante la pioggia che ha condizionato la gara – ha riferito il veterano delle corse Sergio Carrara – sono soddisfatto del weekend di gara perché sono riuscito a comportarmi bene, portando a termine la gara, prendendo inoltre dei punti importanti per il campionato. A fine agosto torneremo nuovamente al Mugello, dove spero si riesca a portare a casa dei buoni risultati. Ringrazio il mio sponsor, la C.M. Impianti S.r.l. per il supporto che mi da”.

diemme