UGO PEILA DEL MC ALFIERI AL TUAREG RALLY 2018

Dopo la positiva esperienza della scorsa stagione, evidentemente il ….mal d’Africa sta contagiando seriamente Ugo Peila : l’esperto pilota del MC Alfieri anche in questa stagione ha infatti perfezionato la propria iscrizione la Tuareg Rally. Una gara impegnativa quella in programma dal 4 al 10 Marzo sulle piste sterrate della Tunisia : si parte da Midelt con terreni a fondo duro e roccioso, per poi passare nella zona di Mersouga, con terreni più sabbiosi ed in cui la navigazione sarà più importante. Un rally “vero” con tappe di 400/500 km attraverso scenari suggestivi ma che metteranno a dura prova le doti di guida, di orientamento e fisiche dei concorrenti.

 

Peila è un pilota esperto, ha iniziato con il cross per poi passare all’enduro in cui da molti anni, attraverso una fattiva collaborazione con il MC Alfieri, non perde una gara, nonostante i molteplici impegni lavorativi :

Come ti sei preparato a questa nuova esperienza ?

“Ho cercato di allenarmi al massimo per arrivare il più preparato possibile. Il Tuareg è rally impegnativo, una settimana di gara tirata, con speciali molto lunghe e su terreni dalle caratteristiche molto diverse. Nella seconda parte della gara conterà molto la navigazione”

Come hai organizzato la trasferta ?

“Dopo la positiva esperienza della scorsa stagione, sarò ancora tra le fila del team Energia e Sorrisi di Giampiero Dal Ben, che ha maturato una notevole esperienza in questo tipo di gare. E’ la soluzione ideale per i piloti che si avvicinano per le prime volte ai rally-raid ed in più questa associazione svolge anche un importante funzione umanitaria, portando sempre consistenti aiuti nelle zone attraversate dalla gara”

E per la moto che soluzioni hai adottato ?

“Sarà sempre la mia fida KTM 450 ad accompagnarmi in questa avventura. D’altra parte le moto austriache hanno dimostrato grande affidabilità nelle maratone africane. La preparazione è sempre affidata a Barbiero Moto, con Angelo Barbiero che a sua volta si sta molto appassionando a questo settore di gare”

“Tattiche” particolari in gara ?

“Cercherò di impostare un buon ritmo senza eccedere. La prima parte sarà rocciosa e forse più adatta ad un endurista, poi nella secondo sarà importante non fare errori di navigazione. L’esperienza mi sarà d’aiuto …”

 

Inizia quindi sotto i migliori auspici questa nuova” avventura” per Ugo Peila, uno dei pilastri del MC Alfieri assieme al figlio Federico, uno dei piloti più veloci dell’intero “circus” regionale e sempre in evidenza anche nelle competizioni Nazionali.