VE, Autodromo di Franciacorta “Daniel Bonara” – due piloti del Drivers Cuneo in pista per la prima gara della Race Attack

Il cavourese Ivano Magnano è entrato tra i primi 15 nella 600 mentre il buschese Cristian Cosio si è piazzato nei primi dieci nella 1000 Castrezzato (BS), 8 maggio. L’Autodromo di Franciacorta “Daniel Bonara” ha ospitato nello scorso week end, in una giornata favorita dal bel tempo, le gare del Trofeo Motoestate, alle quali erano presenti anche due conduttori del Moto Club Drivers Cuneo, impegnati nella categoria Race Attack, nella quale, per agevolare i piloti che hanno meno tempo a disposizione, si disputano sia le prove che le gare nella sola giornata della domenica.

La classe 600 vedeva al via il cavourese Ivano Magnano, in sella alla Honda CBR del Team Tecnicamoto di Mariano Comense, al ritorno in pista dopo sette anni di assenza, che ha disputato due gare in solitaria, concludendo la prima in quindicesima posizione e la seconda in tredicesima.

Al termine degli otto giri previsti le due manche hanno fatto registrare entrambe i medesimi piazzamenti per i primi tre: 1° Giuseppe Tarquini (Yamaha), 2° Luca Maggio (Honda) e 3° Stefano Mazzili (Honda).

In questa categoria era prevista una speciale classifica riservata a chi nelle scorse stagioni era privo di licenza, denominata “Challenge”, nella quale Magnano ha concluso quinto su un lotto di sedici piloti, a pari punti con il sesto.

“Sono ultra contento per il mio ritorno in pista, per di più su un circuito mai visto – ha riferito Ivano Magnano -. Al sabato sera ho fatto qualche giro in pista con la bicicletta insieme a mio figlio, per cercare di imparare le curve e nelle qualifiche della domenica mattina mi sono piazzato diciassettesimo su venticinque partenti, cercando soprattutto la messa a punto della moto. In gara è andata meglio, soprattutto nella seconda frazione, dove ho migliorato i miei tempi. A fine mese farò delle prove libere sulla pista di Varano, in vista della gara di giugno”.

Nella classe superiore della Race Attack, la 1000, era impegnato il buschese Cristian Cosio, alla guida di una Aprilia RSV4, che ha concluso le prove del sabato in ottava posizione.

In gara uno ha concluso settimo 1 settimo mentre in gara 2, disputata oltre le diciannove a seguito di un incidente accaduto in un’altra categoria, che ne ha fatto rimandare la partenza, Cosio è partito bene, agguantando la quinta posizione poi la stanchezza ha preso il sopravvento ed ha dovuto cedere tre posizioni agli avversari, terminando la gara in ottava posizione.

“Nelle prove è andata bene – ha detto Cristian Cosio – poiché sono riuscito a staccare il quinto tempo ma il livello, rispetto allo scorso anno, si è alzato di molto. In gara la mancanza di allenamento e la lunga attesa prima del via di gara due, dovuta ad un brutto incidente, si è fatta sentire così alcuni avversari ne hanno approfittato per superarmi. Mi sono comunque divertito, anche se le gomme scivolavano molto”.

Peccato solamente che non si riescano a trovare in rete le classifiche delle gare e dell’assoluta e che pertanto non possano essere citati i nominativi dei primi classificati ed i risultati definitivi dei piloti cuneesi.

diemme