ANCORA PIENO DI ISCRITTI ALLA 2^ PROVA DI REGIONALE ENDURO DI MONTEU ROERO

Grande esordio organizzativo per il Moto Club Roero che domenica 6 settembre ha allestito una manifestazione di altissimo livello per questa seconda prova di campionato regionale piemontese Enduro.

Una prova spettacolare, degna di un campionato Nazionale, con due prove speciali ed un percorso che hanno rasentato la perfezione. Il fettucciato “infinito”, facilmente raggiungibile dal pubblico, la linea molto tecnica tra i boschi del Roero hanno fatto da discriminante per questo secondo appuntamento di regionale.

A dare ancor più lustro al campionato, ci ha pensato ancora una volta il team Boano, che ha schierato al via alcuni dei suoi più quotati atleti ed ha portato come apripista di lusso nientemeno che il 21enne l’australiano Wil Ruprecht, già protagonista agli assoluti d’Italia ed il 20enne finlandese Hermanni Haljala, già più di una promessa.

Stimolati da cotanti “confronto” anche i piloti regionali hanno tirato fuori il meglio, ingaggiando notevoli duelli per la prevalenza nella varie classi e facendo segnare sempre ottimi tempi anche nei confronti dei blasonati avversari.

Ad imporsi nella Top Class è stato Jordi Gardiol, che ha preceduto Michele Musso, secondo e Stefano Garnero, 3°.

Tra i cadetti ha spiccato Matteo Garlanda, primo nella Cadetti, con il giovane Matteo De Biasi che si imponeva nella 50.

Nella junior il più veloce era Marco Vizio, mentre altre ottime prestazioni venivano da Andrea Giacchero, e da Ivano Giordano che, al rientro dalle gare era subito primo tra i Major. 

 

Massimo Dellepiane