DOPO LA PAUSA ESTIVA RIPARTE L’ENDURO PIEMONTESE 240 PARTENTI NELLA GARA DI MONTEU ROERO (CN)

 

Gode sempre di buoni riscontri l’Enduro piemontese che in questa ripresa dell’attività agonistica di Monteu Roero, ha visto al via bel 240 concorrenti.

Il locale Motoclub Roero ha allestito una manifestazione piacevole, con percorsi tra i boschi della lussureggiante zona dei Roeri e due belle prove speciali, il classico cross test ed un Enduro test impegnativo e molto tecnico che ha ben appagato la voglia di fuoristrada dei piloti.

Dal punto di vista agonistico, la miglior prestazione assoluta di giornata è stata fatta segnare dal pilota ufficiale del Boano Racing, Deny Philippaerts, in questa occasione in sella TM 250 4 tempi, che ha fatto segnare il miglior “crono” in 5 delle 6 ps in programma.

Ovviamente Phlippaerts è un “fuori quota” e quindi la palma del migliore regionale va a Michele Musso, del MC Granozzo, che ha dovuto però decisamente sudarsi la vittoria ed ha preceduto alla fine Stefano Costa con un margine inferiore a 2 secondi mentre anche il terzo della “TOP”, Andrea Giacchero è giunto sul “filo di lana”.

Nella categorie riservati ai giovani, netta vittoria per Gabriele Giordano nella 50, mentre nei cadetti era Gabriele Doglio a precedere la nutrita schiera di avversari, tra cui si mettevano in luce Samuli Boano, Alessio Gallo e Lorenzo De Biase.

Nella Junior erano Edoardo Dovetta ed Edoardo Alutto i migliori delle classi 2T e 4T, nelle altre categorie ottime prove per Nicola Nasi, Alberto Caronni, Tommaso Garlanda e Stefano Garnero. La femminile andava a Sabrina Lazzarino, per 50 soli centesimi di secondo sulla ligure Giulia Melighetti.

Se aspra “battaglia” c’è stata tra i piloti, anche tra le Squadre non si è scherzato… il Granozzo, l’Alfieri ed il Dogliani si sono infatti trovati appaiati al vertice della classifica e solo la discriminante dei tempi ha decretato vincitore il Granozzo

 

massimo dellepiane

Costa

Doglio

Dovetta

Giacchero

Giordano

Musso

Nasi