INTERVISTA A GABRIELE GIANOLA – RESPONSABILE SUPERMOTO CO.RE. FMI PIEMONTE

Gabriele Gianola, una vita tra i cordoli. Queste le note introduttive del suo sito internet http://www.jteamracing.it : poche parole che racchiudono l’essenza di un pilota che da sempre calca le piste, sia asfaltate che fuoristrada

Gianola in effetti ha iniziato con il Motocross da giovanissimo e poi dal 2005 si è impegnato con le Supermoto, disputando oltre 450 competizioni, a qualsiasi livello. Dal Mondiale agli Internazionali d’Italia, dall’Italian Trophy al regionale, sempre con ottimi risultati che ne hanno fatto uno dei piloti più veloci del panorama nazionale Supermoto.

Da qualche anno Gabriele ha messo a frutto la sua esperienza e, per mezzo J. Team Racing School e la J. Team Racing Accademy si occupa, come Istruttore Certificato anche di istruire e perfezionare i piloti delle discipline in cui ha maturato la sua grande esperienza, motocross e supermoto.

Oltre alla tua attività di delegato – coordinatore Supermoto per il Co.Re. Piemonte riesci anche ad occuparti di corsi, organizzazione del campionato regionale, pilota .. come riesci a “mixare” tutte queste attività ?

Questa ormai sta diventando la mia professione, sono praticamente impegnato a tempo pieno. Ma faccio un’attività di cui sono appassionato e mi fa piacere mettere a disposizione le mie conoscenze per “insegnare” questo bellissimo sport. Come dice il mio sito all’apertura : Impara, Guida, Corri.

Dove si svolgono i tuoi corsi ?

Un po’ su tutte le piste piemontesi e, soprattutto per il motard anche in Lombardia. Castelletto di Branduzzo, Ottobiano, Busca, Trofarello, Vercelli, Cassano Spinola ed altre piste. Abbiamo corsi per ogni esigenza, dal pilota più smaliziato ai principianti ed ai bambini. Offriamo anche il noleggio moto.

Oltre all’attività di istruttore però contribuisci anche all’organizzazione delle competizioni a livello di campionato regionale.

L’organizzatore del campionato regionale supermoto è fondamentalmente il Co Re Lombardia, i Co Re Liguria e Piemonte hanno aderito a questo campionato e, nonostante le vicissitudini di questa annata, siamo riusciti ad allestire un buon campionato. Poche gare disputate, solo due, ma in un contesto molto appagante, in concomitanza con le prove Mondiali di Castelletto di Branduzzo e Busca. Insomma abbiamo diviso il paddock con i migliori specialisti del mondo..

Ha avuto un buon seguito quest’anno il campionato della nostra regione, si sono visti nuovi talenti ?

Più che altro ci sono state delle conferme, la partecipazione è stata buona, con 50/55 piloti ad ogni gara. Diciamo che i piloti hanno risposto bene, pur con le difficoltà dettate dalla situazione sanitaria, non hanno abbandonato il loro sport, e questo è già un successo!

Ti sei anche impegnato in gara in prima persona ?

Si, ho disputato il campionato Interregionale vincendo la classe S5 Over 40 ed ho partecipato agli Internazionali d’Italia, dove ho colto il terzo gradino del podio della S5, alle spalle del vincitore l’abruzzese Massimilano Porfiri ed all’altro pilota piemontese marco Furega, quindi un buon risultato per la nostra regione.

Ti aspetta un futuro impegnativo, il 2020 già lo è stato molto …

In effetti dopo questa stagione non possiamo che augurarci un miglioramento…contiamo di riprendere in pieno l’attività e, con l’aiuto del sempre presente Co.Re. Piemonte, continuare a promuovere al meglio e nella massima sicurezza il nostro sport preferito.

 

 Massimo Dellepiane