Supermoto. Sfortuna per la squadra piemontese al Trofeo delle Regioni

Il trinitese Mauro Cucchietti, 9° e 10° nelle due manche, è stato il migliore dei piemontesi

Pomposa (FE), 13 ottobre. Quindici sono state le squadre iscritte al Trofeo delle Regioni di Supermoto, che si sono contese la vittoria, davanti a poco pubblico, sul circuito ferrarese di Pomposa, che si è presentato con temperature poco elevate e nebbia la mattina della domenica, con cielo nuvoloso nel prosieguo della giornata.

Per il Piemonte sono scesi in pista Mauro Cucchietti (Honda – M.C. Drivers Cuneo), Marco Furega (Honda – di Verbania, iscritto ad un club lombardo, che è stato inserito nella squadra grazie al particolare regolamento, in cui è valida la città di residenza) ed il coordinatore regionale Gabriele Gianola (Honda – M.C. Vittorio Alfieri Asti).

La mattina della domenica c’era la nebbia, che ha lasciato l’asfalto molto umido, tanto che sia nelle libere, che nelle qualifiche, qualcuno ha addirittura montato le rain, in quanto la pista, già di per se molto difficile, era molto scivolosa.

La vittoria assoluta è andata alla squadra delle Marche, composta da Teo e Diego Monticelli e da Gioele Filippetti, tutti su moto TM, che si è aggiudicata il Trofeo delle Regioni Supermoto, precedendo Emilia Romagna “A”, di cui facevano parte Fabrizio Bartolini (Honda), Marzio Ravaioli (Honda) ed Alberto Moseriti (Husqvarna) e Veneto “A”, con Luigi Domenichini, Matteo Piva e Jacopo Marzaro, tutti in sella alle Yamaha.

E’ stata una bella gara, ma anche sfortunata per i portacolori della nostra Regione, che hanno concluso in ottava posizione, in quanto Cucchietti, migliore dei piemontesi, pur essendo partito con il sesto posto in griglia, ha dovuto cedere agli avversari in gara uno, concludendo nono mentre in gara due, dato il regolamento particolare, che prevede l’inversione delle posizioni di partenza per gara due, è partito dalla ventunesima posizione, risalendo sino alla decima piazza.

Furega, quando si trovava in buona posizione è caduto, mentre Gianola ha avuto un inconveniente alla moto. Bisogna però anche considerare che la squadra vittoriosa era composta da piloti di rango mondiale ed europeo, mentre anche le altre hanno presentato al via piloti molto forti.

“Ringrazio Gabriele Gianola per avermi convocato per questa importante manifestazione – ha riferito Mauro Cucchietti -, che ha visto al via piloti di tutto rispetto, alcuni dei quali di livello mondiale ed europeo. Peccato che alcuni inconvenienti ci abbiano rallentato. Sicuramente avremmo potuto fare di meglio”.